top of page
  • Immagine del redattoreGuido "Guidozilla" Gabrielli

«Her Majesty», uno scherzo di 23 secondi di McCartney diventato celebrazione

Aggiornamento: 11 set 2022

È una canzone di 23 secondi che quasi non esisteva.



In effetti, Her Majesty è una specie di scherzo, con testi di filastrocche senza senso. Costruita quasi come uno stornello romanesco rivisto con lo stile di Paul McCartney, e come i brani di Paul orecchiabili e indimenticabili dopo la prima volta che li ascolti.


Nasce come un abbozzo per una canzone da sviluppare. Durante le sessioni dell’ultimo disco registrato dai Beatles, Abbey Road (1969), i quattro si presero una pausa di 4 settimane. Paul si presentò un giorno prima e da solo in quattro e quattr’otto registrò questo diverstissement. Non ne fu molto convinto tanto che disse all’ingegnere del suono di cancellarlo. Forse l’idea era quella di ricavare un brano canticchiabile, un po' a marcetta come Obla-di-Obla-da o Maxwell’s Silver Hammer (che secondo il. critico musicale Ian Mc Donald «se c’è un singolo brano che può spiegare perché i Beatles si sciolsero, questo è Maxwell’s Silver Hammer»).


"L’ingegnero” del suono fu ligio agli ordini dall’alto «Nessuna registrazione dei Beatles deve essere mai cancellata», quindi fu messa da parte e dimenticata. Riemerse dal nulla perché sullo stesso nastro (allora le registrazioni si incidevano su nastri), era stata anche registrata anche un altro brano (Mean Mr. Mustard, da cui fu lasciato l’accordo finale, che sentite nell’intro) e fu inserita come ultimo brano alla fine della lunga cavalcata del medley della seconda facciata (ricordo che allora i dischi erano concepiti come 33 giri, lato a e lato b).

 

Perché la regina? «Perché siamo solo ragazzi della classe operaia e lei è la regina, quindi c'era un oceano o due tra di noi», ha detto Paul.


La regina era chiaramente in sintonia con questi tempi. I Beatles erano l'export britannico più caldo dai tempi di Shakespeare e nel ‘65,  decise di sfruttarne l’influenza e conferire loro il titolo di Membri dell’Ordine dell’Impero Britannico, come baronetti di Liverpool. E, ironia della sorte, quello stornello che andava cancellato fu eseguito di fronte alla regina al suo Giubileo d'oro per celebrare i 50 anni sul trono.




101 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page