top of page
  • Immagine del redattoreNostro servizio

Podcast - Licia Grazzi, il potere della meditazione nella cura delle cefalee (e della frenesia)

Aggiornamento: 13 set 2022

La dottoressa Licia Grazzi è la direttrice del Centro cefalee dell'Istituto neurologico Besta di Milano.


Nel libro di Elia Perboni e Mario Raffaele Conti Pratiche quotidiane di felicità (Morellini Editore) la neurologa milanese racconta la propria esperienza di meditazione e di come sia riuscita a inserire questa pratica sia nei protocolli di cura, sia nella routine lavorativa.



Dice nel libro, la dottoressa Grazzi: «La vita di oggi ci impone ritmi innaturali, legati alle esigenze dell'economia e della società di massa, ritmi che dominano la nostra esistenza sin dall'infanzia e spesso accompagnati dall'ansia, dal timore di non farcela. Travolti dagli impegni abbiamo bisogno di qualcuno che finalmente si occupi di noi al posto nostro, e dunque ci ammaliamo e andiamo dal medico. Lamentiamo mal di testa o altri disturbi mentre soffriamo di mancanza di entusiasmo, di malinconia. Energia e sentimenti, corpo e mente sono strettamente legati».


E ancora: «Diventare un medico che si allea col paziente, ecco l'obiettivo, un concetto antico che rende le terapie molto più efficaci (...). “Calma”, diciamo ai nostri pazienti, “una cosa alla volta”. Lavoriamo con le persone emicraniche che hanno l'abitudine a rimuginare, non fermano mai la mente, hanno bisogno di avere il controllo su tutto: la mente va un po' spenta e la meditazione aiuta a fermarsi».


Nel podcast, Licia Grazzi racconta a Mario Raffaele Conti come è riuscita a inserire nei protocolli l'antica pratica della meditazione. E dà qualche consiglio anche a noi.



122 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page