top of page
  • Immagine del redattoreRiccardo Serventi Longhi

Klesha, soffro... «ergo sum»

Aggiornamento: 5 ott 2022

In Yogasutra, il saggio Patanjali ha elencato le cinque cause della sofferenza umana, i klesha: avidya, asmita, raga, dvesa e abinivesha. Il complesso sistema dello yoga, secondo questa Via filosofica, aiuta a superare le cause e gli effetti, in un lento ma “scientifico” procedere verso una condizione di beatitudine. Piccola “guida” per identificare questi klesha (e provare a salvarsi)


1. Avidya - L’ignoranza – il non riuscire a “vedere”. Credo che il filtro attraverso cui osservo, sia l’unico che mostra la verità. Non ho dubbi su nulla. Ho canali preferenziali. Giusti. Certi. Loro sì che sanno. Tutto ciò che non corrisponde a quello che mi soddisfa, non esiste. Se mi incisto in un pensiero, non ne esco Così tutto passa serenamente sotto questa modalità di lettura. Me l’ha detto mio cugino


2. Asmita - Il senso dell’Io Io Io (maiuscolo eh?!) tu e Io non siamo la stessa cosa. Siamo diversi. Siamo separati. Nel «noi» non c’è scampo. Devi pensare come me (che ho la verità infusa dalla mia Avidya). Ti metto nel recinto del “tu la ed io qua” (ma la colpa è sempre del governo o di qualcun altro). Tu sei addormentato. Lo so Io cos’è il Risveglio! Il mio “filtro” è quello giusto. Te lo insegno. 3. Raga - Tendenza al piacere- attaccamento Accetto e cerco solo ciò che mi fa comodo. Fagocito piacere. Quando finisce, corro a cercarne altro. Fare zapping, in ogni ambito, sembra essere una soluzione. E se non lo è, non dirmelo. Sguazzo nel metro quadro che mi sono costruito. Entra nel recinto solo chi non mi provoca fastidio. Se accumulo consenso (anche fosse solo nella mia cerchia) sono soddisfatto. 4. Dvesa - Repulsione Non scocciarmi. Tanto non cambio. Ma che, non lo sai che so tutto io? Più respingo, più provo sicurezza, piacere. L’altro è un pericolo. Devo essere perfetto, sano. Puro. Sono migliore di te, che pretendi? Gli altri sono roba da combattere. Ripeto solo quello che mille anni fa una volta mi ha soddisfatto anche solo per caso. 5. Abhinvesa - Paura della morte Ah... ehm... Che dici? Ma no dai, non esiste su! E poi, anche se esistesse, tocca agli altri. Ma che, davvero ci credi? La mia Avidya mi dice che il mio Asmita non la subisce se accumulo Raga e respingo Dvesa. E comunque, anche fosse, meno se ne parla e meglio è.

Particolare di un murales di via Casana a Montalto Dora (To).


160 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti

2 Comments


Guest
Jul 05, 2022

Grazie! Sangeeta

Like
Guest
Jan 20, 2023
Replying to

Grazie a te Sangeeta!

Like
bottom of page